P.I.D. – Paul is dead


paul-mccartneyIl Paul in questione è McCartney che una leggenda vuole morto in un incidente stradale nel 1966 e sostituito con un sosia. Sul numero di Wired di questo mese si è voluta sfatare una volta per tutte questa leggenda tanto affascinante quanto improbabile. Sono stati interpellati due studiosi, Gabriella Carlesi, medico legale e Francesco Gavazzeni, informatico, che tramite analisi biometriche hanno analizzato le foto di Paul McCarney prima e dopo il 1966, data del presunto incidente. La biometria e in particolare la craniometria, partendo da due fotografie scattate in tempi diversi e riportate alla medesima scala, analizza precisi punti presenti nel viso di chiunque e immutabili nel tempo anche a seguito di operazioni di chirurgia plastica. Questi punti sono ad esempio la conformazione della mandibola, l’intersezione tra il naso e l’arcata sopracciliare, la distanza tra il naso e la bocca, la commessura labiale, cioè linea formata dall’unione delle due labbra, ecc. Gli studiosi sono partiti convinti di impiegare pochissimo tempo a dimostrare che il Paul McCartney prima e post 1966 era esattamente la stessa persona, sfatando in maniera sbrigativa la leggenda. E invece… e qui è la sorpresa… le indagini hanno evidenziato delle differenze nei tratti del viso superiori alla soglia di tolleranza, dimostrando che in effetti si potrebbe trattare di due perone differenti, per quanto molto somiglianti.

Ora il buon senso porta a dire che la sostituzione di Paul McCartney sarebbe stata un’operazione impossibile. Come trovare una persona tanto somigliante fisicamente, quanto vocalmente, con le stesse doti artistiche, creative e con uguale carisma, nonché mancino? Ma allora se la sostituzione di Paul è praticamente impossibile come non dubitare di una scienza che ha invece evidenziato che tutto ciò è probabile?

C’è da dire che a favore della teoria P.I.D. c’è un fatto inconfutabile. I Beatles dopo il 1966 hanno smesso di fare concerti dal vivo. Perché? E perché si sono sciolti nel 1970, solo 4 anni dopo il presunto incidente? Inoltre stranamente Paul McCartney è l’unico Beatle sempre apparentemente uguale a sé stesso. Tra l’inizio e la fine della loro carriera i Beatles hanno cambiato notevolmente il loro look. Prima caschetto, faccia pulita, vestiti neri. Poi capelli lunghi, barba e vestiti colorati. Quando gli altri avevano capelli lunghi e barba o baffi, Paul McCarney aveva sempre il viso pulito e un caschetto un po’ più spettinato (ad esempio nella copertina di Abbey Road o nella copertina di The Beatles/1967 1970) insomma questo suo ‘non’ cambiamento sembra quasi una dimostrazione forzata che si trattasse sempre della stessa persona. Gli altri invece sono cambiati parecchio. Loro non avevano nulla da dimostrare.

Qualcuno, soprattutto i fan più scatenati della leggenda P.I.D., vogliono leggere nelle canzoni e nelle copertine dei dischi una serie di indizi lasciati volutamente dai Beatles. Francamente in tutta la storia questa è l’unica faccenda facilmente confutabile. Moltissimi presunti indizi sono estreme forzature o coincidenze casuali. E’ invece probabile che alcuni indizi siano stati lasciati volutamente dai Beatles, dato anche il senso macabro di John Lennon, non tanto per rendere nota la morte di Paul, quanto per cavalcare la leggenda in modo beffardo. Ma credete veramente che se i Beatles avessero nascosto il vero Paul e sostituito con un sosia commettendo il reato di occultamento di cadavere, nonché truffa, nonché frode artistica avrebbero lasciato in giro indizi che avrebbero fatto scoprire le loro malefatte?

Annunci

Architetto per de-formazione, creativa per passione. Esperienze eclettiche dalla progettazione all’insegnamento, dal web al graphic design.

Tagged with: , , ,
Pubblicato su musica
One comment on “P.I.D. – Paul is dead

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Me on Instagram
#biennale #venezia #czechrepublic Qui in Wyoming tutto bene #bardonecchia #vallestretta #alps #mountains #autumn #yellow #love Specchietto rossetto. Ph. Paolo Alunni Bravi. #flaminiastory #flaminia #me #vintagecar Aspettando Paolo Cognetti. #paolocognetti #milano #lamiacittà Flaminia in piazza. #flaminiastory #flaminia #lancia #car #vintagecar Barocca opulenza. #tirano #sacred #church Dario e la luna. #brunorisas #castagnolelanze #festivalcontro #concert #acasatuttobene Il montanaro imbruttito #mountains #alps #wine
Si parla di…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: